giovedì 17 novembre 2011

SI AL NUCLEARE. A CONDIZIONE CHE SIA UNA BATTUTA





Ore 16,08. Ministro dell'ambiente Corrado Clini

 "Il ritorno al nucleare è una opzione sulla quale bisognerebbe riflettere molto, anche se quello che è avvenuto in Giappone ha scoraggiato. Comunque, di base, la tecnologia nucleare rimane ancora una delle tecnologie chiave a livello globale". Quindi... "si, a certe condizioni".


Ore 20,14. Ministro dell'ambiente Corrado Clini

"'Non ho certo intenzione di riaprire una questione gia' risolta in modo chiaro con il referendum e sono impegnato da anni nella promozione e nello sviluppo delle energie rinnovabili. La mia battuta sul nucleare fa riferimento all'esigenza di considerare che la tecnologia nucleare ha ancora un ruolo rilevante nel sistema energetico europeo e globale".


Quattro ore di profonda "riflessione"... e un'affermazione è diventata una battuta: deve essere stato frainteso.

4 commenti:

  1. ...COMINCIAMO BENE.

    Guarda qui...per Clini...

    http://www.comitatodegrazia.org/Blog/rassegna-stampa/espresso/pattumiera-marghera

    RispondiElimina
  2. Il buongiorno si vede dal mattino...

    RispondiElimina
  3. MA PASSERA E' ASSAI PEGGIO NON CREDI?

    GUARDA QUI....

    http://www.antonioborghesi.it/index.php?option=com_content&task=view&id=116&Itemid=1

    RispondiElimina
  4. Mi sa che di scheletri nell'armadio se ne troveranno parecchi. Cominque, quelli di Passera non sono niente male.
    Forse ha ragione Sallusti quando definisce questo esecutivo un "governo di larghe Intesa".

    RispondiElimina